Misure economiche a sostegno della professione
  1. DIMMI
  2. Emergenza COVID-19
  3. Misure economiche a sostegno della professione

12. Sono previste agevolazioni per le spese necessarie alla sanificazione degli studi e per l’acquisto di mascherine e detergenti?

Risposta a cura di Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano in collaborazione con Dott. Attilio Marcozzi 

RGB_Ordine_positivo

 

L’art. 125 D.L. 34/2020 ha abrogato le precedenti agevolazioni per le spese necessarie alla sanificazione degli studi e per l’acquisto di mascherine e detergenti previste dai decreti Cura Italia e Liquidità (art. 64 D.L. 18/2020 e art.30 del D.L. 23/2020), introducendo un credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti e per l’acquisto dei dispositivi di protezione.

Il credito spetta nella misura del 60% delle spese sostenute nel 2020 fino ad un importo massimo di credito di euro 60.000 a beneficiario, entro il tetto complessivo di 200 milioni di euro.

Le spese agevolabili che rientrano nel credito di imposta sono:

- sanificazione degli ambienti e strumenti di lavoro

- acquisto di dispositivi di protezione individuale

- acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti

- acquisto di dispositivi di sicurezza

- acquisto di dispostivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale.

Il credito d’imposta è utilizzabile in dichiarazione ovvero, senza limiti di importo, in compensazione in F24.

Il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito ai fini delle Imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini IRAP.

 

Per saperne di più su modalità e approfondimenti consulta l'informativa di Inarcassa  qui disponibile e  inoltre qui  sono state pubblicate ulteriori FAQ  di chiarimento. 

 

Aggiornato al 25/05/2020