Il cantiere durante l’emergenza Covid-19
  1. DIMMI
  2. Emergenza COVID-19
  3. Il cantiere durante l’emergenza Covid-19

17. Quando si riapriranno i cantieri quali saranno i luoghi nodali all'interno del condominio ai quali porre particolare attenzione (scale, ascensori, etc.)?

I condomini sono stati luoghi "protetti" durante l'emergenza sanitaria. Quali indicazioni operative ci sono per gestire in sicurezza questi luoghi alla luce delle attività e del personale del cantiere?

OAM con ATS Città Metropolitana di Milano

 

PREMESSA

Tutte le risposte contenute nella sezione “Emergenza COVID-19 di DIMMI” vogliono offrire ai colleghi un quadro interpretativo di riferimento della normativa vigente per poter svolgere al meglio il proprio mandato con responsabilità professionale ed etica, con l’obiettivo che riteniamo prevalente di attuare quanto più possibile il distanziamento sociale e il massimo contenimento possibile del rischio di contagio nella fase di ripresa delle attività.

 

RISPOSTA

Le procedure devono considerare i seguenti aspetti fondamentali:

  • Modalità di arrivo al cantiere; 
  • Modalità di misura temperatura e spazio di isolamento del personale eventualmente con temperatura superiore a 37,5°;
  • Modalità di accesso al piano che non dovrà avvenire tramite uso dell’ascensore, trattandosi di ambiente confinato;
  • Utilizzo costante di mascherina e guanti monouso durante entrata e uscita dal condominio e negli spazi condominiali;
  • Obbligo di costante chiusura della porta di accesso all’appartamento (nel caso) e aerazione continua degli ambienti di lavoro;
  • Modalità di segregazione, pulizia e sanificazione degli spazi comuni condominiali oggetto di interventi. 

ATS ha pubblicato un documento in collaborazione con Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita e in collaborazione con Centro Studi ANACI Lombardia un documento sui Condomini COVID 19: indicazioni per la prevenzione del condominio (vedi qui documento ).

 

Risposta a cura di Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano e di ATS Città Metropolitana di Milano e con la collaborazione dell’arch. Luigi Carretta e dell’Ing. Marco Cagelli


Aggiornata al 29/04/2020